pannolini

Approfitta dei pannolini delle migliore marche in offerta sul nostro catalogo!

Quale pannolino comprare?

I pannolini servono a trattenere perdite di urina oppure di feci, e per questo sono indispensabili, soprattutto durante i primi anni di vita del bambino. Proprio per questo motivo, scegliere il pannolino adatto alle esigenze del neonato o del tuo bambino è fondamentale per il suo comfort. Al giorno d’oggi è possibile scegliere il pannolino che fa al caso tuo tra una grande varietà di prodotti, ci sono pannolini delle migliori marche in offerta, oltre ad altri tipi di pannolini come i pannolini lavabili ma anche i pannolini a mutandina, puoi decidere qual è quello giusto per il tuo bambino dal nostro catalogo.

La prima cosa da considerare quando si vuole comprare un pannolino, è la taglia. Esistono sei taglie di pannolini, che vanno dai primissimi giorni fino al momento in cui bisogna togliere il pannolino. Per quanto riguarda la vestibilità del pannolino, ricordati che è molto meglio comprare una taglia più grande rispetto a una più piccola, perché il pannolino non deve stringere sulla pelle del tuo piccolo; deve essere comodo non solo al pancino, ma anche al culetto. Per controllare se la taglia del pannolino è quella giusta, puoi mettere due dita tra l’elastico e il pancino, se hai difficoltà a farle passare, vuol dire che il pannolino è troppo stretto. Da questa tabella potrai controllare qual è la taglia giusta per il tuo piccolo senza incorrere a errori:

Taglie

Peso

Età

1

2-5 kg

Nascita e primi giorni

2

3-6 kg

Primo mese

3

5-9 kg

Dal secondo mese in poi

4

7-18 kg

Dai 5 o 6 mesi

5

11-25 kg

Dopo il primo anno

6

Dai 16 kg in su

Fino a quando bisogna togliere il pannolino

Queste sono le taglie standard dei pannolini, anche se possono cambiare leggermente a seconda della marca. Insieme alla taglia, è importante considerare la vestibilità e l’assorbenza del pannolino: bisogna comprare sempre dei pannolini traspiranti e con delle ottime capacità di assorbimento. Infatti, i migliori pannolini devono bloccare il bagnato ma al tempo stesso devono lasciar passare l’aria, in modo tale da non compromettere la capacità di traspirazione. Molto spesso, molti tipi di pannolino offrono anche una barriera protettiva con lozione all’aloe vera, cui proprietà cicatrizzanti ed antinfiammatorie hanno un effetto lenitivo e protettivo da eventuali infezioni. Tutte queste caratteristiche fanno sì che non si annidi l’umidità nel pannolino e lasciano traspirare la pelle; in assenza di queste proprietà, può comparire la dermatite da pannolino, con irritazioni o addirittura ulcerazioni, e infezioni batteriche o fungine.

Dopo aver preso in considerazione tutte queste caratteristiche, puoi anche valutare quali sono i pannolini che hanno un minore impatto sull’ambiente, infatti si possono scegliere delle soluzioni biodegradabili ed ecologiche anche per i pannolini usa e getta. Questo tipo di pannolini sono per la maggior parte ipoallergenici e con materiali di origine vegetale ed organica, quindi senza la presenza di elementi tossici o nocivi che possano danneggiare la pelle del suo sederino o del suo pancino. Trova i pannolini delle migliori marche sul nostro catalogo, con Dodot, Suavinex, Chelino, ma anche Bambo Nature e molto altro.

Ogni quanto e come cambiare il pannolino?

Il cambio del pannolino costituisce una parte fondamentale della routine durante i primi anni di vita sia per il piccolo, sia per i genitori. C’è chi ha definito questo momento come una danza, ma comunque sia è un momento molto delicato ed intimo tra il genitore, il baby sitter e il neonato o il bambino, per questo è molto importante farlo in modo corretto, con i movimenti e con la frequenza giusta. Per quanto riguarda la frequenza, molte mamme e papà si pongono questa domanda: ogni quanto cambiare il pannolino? La risposta è semplice: ogni qual volta il bambino è sporco di feci o di pipì. La media del cambio del pannolino è, soprattutto durante i primi mesi di vita, ogni 3 o 4 ore durante il giorno. Durante la notte, bisogna cambiarlo subito se si sporca di feci, se invece si bagna solamente di pipì, è preferibile non svegliarlo. Ma, oltre alla frequenza con cui cambiare il pannolino, molti genitori si chiedono come cambiare il pannolino nel modo migliore. Esistono dei passi molto semplici da seguire:

  1. Preparati per il cambio. Prendi tutto quello di cui hai bisogno per il cambio prima di cominciare, perché durante il cambio non dovrai mai allontanarmi dal bambino, infatti è consigliabile avere sempre un contatto con il corpo del neonato. Avrai bisogno del pannolino pulito, le salviettine umidificate e la pasta all’acqua lenitiva. Lavati bene le mani prima del cambio.

  2. Prepara il bambino. Distendi il bambino a pancia in su con i piedi verso di te su una superficie piana, asciutta e non eccessivamente fredda. Svesti il bimbo. Nota bene: il miglior tipo di fasciatoio è uno impermeabile ed imbottito.

  3. Prepara il pannolino pulito. Apri il pannolino pulito e fai attenzione a mettere in modo corretto la parte anteriore e la parte posteriore del pannolino. Successivamente, metti il pannolino pulito fino alla vita del bambino mentre sollevi delicatamente le sue gambe. Tra il culetto del bambino e il pannolino pulito, appoggia delle salviette oppure un asciugamano.

  4. Togli il pannolino sporco e puliscilo. Sfila il pannolino sporco slacciando il body e successivamente pulisci i genitali con una salvietta dall’alto verso il basso, fai particolare attenzione a questo passaggio con le femminucce, perché potresti portare i batteri delle feci nella zona vulvare se non esegui il movimento giusto. Successivamente, applica della pasta all’acqua lenitiva onde evitare arrossamenti ed eritemi da pannolino.

  5. Metti e fissa il pannolino pulito. Fa in modo che il pannolino sia sistemato fino alla vita del bambino e, prima di fissarlo, controlla che ha massima libertà di movimento. Poi, fissa il pannolino pulito con le linguette adesive e assicurati di non averlo stretto eccessivamente o di averlo stretto troppo poco. Un ulteriore accorgimento per i maschietti è che devi posizionare il pene verso il basso, in modo tale da evitare che si faccia pipì.

Se vuoi scoprire le migliori marche e i migliori tipi di pannolini, puoi dare un’occhiata al nostro catalogo, dove potrai trovare tutte le taglie di pannolini, ma anche il tipo che fa apposta per il tuo bambino, dai pannolini biologici e biodegradabili ma anche i pannolini a mutandina per i bambini dai 2 anni di età in su. Trova le migliori marche di pannolini in offerta per poter prenderti cura del tuo bambino nel migliore dei modi fin dai primi giorni. Approfittane ora!

Top tendenze per PANNOLINI